Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


Croatan Ensemble 'Without'

(Eh? 2008)

Bill K. e Jason P. sono il Croatan Ensemble.
“Without” è una lunga scivolata dronica fra dark ambient e kraut cosmico.
Frutto di diverse sessions improvvisative, “Without” è miscela ad emulsione lenta, che bolle e si aggruma intorno ad un'ipotesi bastarda, che molto deve a certa elettronica crucca (talvolte pallosissima...).
Barcamenandosi fra corde e laptop, microfoni e pedali, synth e generatori assortiti, il Croatan Ensemble spiazza, assestando un colpo unico diluito nell'arco di sessanta minuti.
Un'immersione a profondità abissali, dove si incontrano strani pesci luminosi ed altri, ben più strani, muniti di denti aguzzi, occhi ciechi e dimensioni spropositate.
Il fil rouge, teso dal Croatan, parte idealmente dai Tangerine Dream, passa dalle parti di Eno, e si congiunge con le istanze di Illusion Of Safety, Jliat, Maeror Tri o Voice Of Eye.
Emersioni ed inabissamenti, in piena luce o nel buio più assoluto, sempre all'insegna di un sensuale aroma d'intricata propensione rituale.
Primitivi ed attuali allo stesso tempo i bagliori e le sgranature al limitar del noise, più effetto della polvere alzata dal movimento che volontà precisa.
Una combinazione fra materiale live (le impro originarie), ed editing casalingo, che accentua ed amplifica la rete di segnali sottotraccia presente in ogni brano.
Spesso lavoro combinatorio fra toni e loops, hissing e buzzing, che monta e tracima (la potentissima Normalisation).
Intrigante, per come riesce ad evitare le angolazioni più cupe e riesce ad offrirsi frontalmente alla piena luce del sole.
Perché, al contrario di quel che si potrebbe pensare, questo non è un lavoro che predilige ambientazioni dark.
L'eclettico catalogo della Eh? (gemella della Public Eyesore Records) si fregia di un altro prezioso tassello.
Inebrianti e furiosi.

Aggiunto: April 25th 2009
Recensore: Marco Carcasi
Voto:
Link Correlati: Public Eyesore Home Page
Hits: 614
Lingua: italian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest