Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


At The Drive-In 'Relationship Of Command'

(Grand Royal 2000)

E come tutte le favole narrano, i nostri eroi giunsero al cospetto della fanciulla che si tramutò, meraviglia delle meraviglie, nel terzo album della loro carriera.
E come tutte le favole di produzione non Disney ancora narrano, dopo questo incontro i nostri eroi decisero di andare ognuno in un posto diverso da dove sarebbe andato l’altro, semplicemente per non vederlo più. Che dire se non peccato perché l’album ci stava e ci sta tutto nei panni un pò a sbuffo, ma di tessuto buono, buonissimo, è garantito. E pensare che la fibra e la trama, sapientemente intessute dal cantante Cedric che si sgola per davvero, non fa finta; dalla batteria che snocciola controtempi degni di un batterista free e dalla chitarra di Omar (chiamiamoli per nome, sono dei nostri), distorta ma non “gastritica”, ricordano e avrebbero potuto forse proseguire, rinnovare e combinare-riplasmare-mutare-trangenderizzare i Jesus Lizard (mai dimenticati da chi scrive) e altri arrabbiati del rock. Al primo, al secondo ascolto, ai successivi i pezzi (scegliamone tre come esempi e cioè One Armed Scissor, Sleepwalk Capsules, Quarantined) dimostrano che si può fare musica, crederci, viverla e urlarla senza “sbavare” e cedere a facili pastoie post-metal, post-core, post-tutto. Ma in loro qualcosa si è rotto e a noi non possiamo far altro che dispiacercene, e ricordarli (a meno, speriamo, di un ripensamento) ascoltando e cantando le loro canzoni.

Aggiunto: June 11th 2002
Recensore: Marco Paolucci
Voto:
Link Correlati: at the drive-in
Hits: 1317
Lingua: italian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest