Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


Dino Felipe ‘No Fun Demo’

(No Fun Productions 2008)

Altra ottima uscita, nel corso di questo 2008, per la No Fun Production. Dopo i lavori di gente del calibro di A Handful Of Dust, Hair Police e Thurston Moore, tocca a Dino Felipe e al suo “No Fun Demo”, una raccolta di registrazioni casalinghe realizzate tra il 2001 ed il 2007.
Il disco in questione suona assai diverso dalle precedenti produzioni del nostro. Chi si aspettava un pastiche elettronico alla maniera dell’amico e collaboratore Carlos Giffoni (i due sono titolari del progetto cut-up noise Old Bombs) rimarrà deluso. “No Fun Demo” è infatti, sorprendentemente, un disco di lo-fi pop, in cui noise, post-punk e wave si mescolano alla perfezione.
Del resto, basta ascoltare l’opener Stuck On You per rendersi conto di quanto siamo lontani da lavori quali “I’m You” e “Shaggy Black” (qurst'ultimo in collaborazione con Nick Forte), entrambi datati 2005. Working Or Not ha il tempo scandito da una drum machine e si nutre di forti esplosioni chitarristiche. La straniante Rabbit Head precede 6 Feet Under, una delicata nenia infantile che sul finale cambia pelle e si trasforma in una sorta di ninna nanna straniante, con il solito cantato che sembra provenire da lontanissimo, iniezioni di elettronica e rumorismi vari.
Con Rockin’ The Ark e Play My Tape approdiamo su territori post-punk/new wave; ci pensa Found 2 Photos ad addolcirci l’umore, con la sua melodia sorprendentemente delicata ed ariosa. Chandeliers è invece una cover degli Haunted House (alias Mike Watton), giocata tutta su un bel lavoro del piano. Alla trascurabile I Wanna Feel Better fanno seguito la cantilenante Willow Waly, il post-punk/noise di Just cAll Me, la sintetica What’s Wrong With Me, che sa di anni ’80 ma in un modo tutto suo, la cullante e malinconica Been Waiting ed infine la folle ed anarcoide I Don’t Want To, costruita su un drumming forsennato, chitarra e voce iperdistorte ed un basso che pompa cupo.
Forse gli ammiratori della prima ora non apprezzeranno la svolta pop di Felipe, ma “No Fun Demo” è indubbiamente un ottimo lavoro, interessante, fresco, accattivante. Chissà cosa farà il nostro in futuro. Si rimangerà tutto o continuerà lungo questa via? Vedremo. Nel frattempo, gustiamoci questa piccola delizia.

Aggiunto: February 15th 2009
Recensore: Marco Loprete
Voto:
Link Correlati: Dino Felipe Home Page
Hits: 556
Lingua: italian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest