Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


Cosmica ‘Cosmica’

(Interbeat Lab/Egea 2008)

A ulteriore riprova che il Salento non è solo terra di pizzica e reggae all’italiana, i Cosmica da Lecce tirano fuori il loro secondo album con una ricetta a base di sano rock, ruvido e pieno di energia. Intruglio interessante, che non disdegnate un pizzico di Afterhours e qualche piccole dose di funky. Riferimenti? I Negrita più duri, Timoria (soprattutto per quanto riguarda il cantato), Foo Fighters, qualcosa dei Litfiba, il tutto comunque segnato da una cifra stilistica ben delineata.
Quattordici tracce gravide di libertà e pulsioni vitali pronte ad esplodere, a partire dall’iniziale Tutto Ciò Che è Mio, rabbioso urlo per un amore finito male, con delirio chitarristico in pieno stile Foo Fighters. Segue Il Silenzio, che scivola via senza lasciare troppo il segno. Ambiguità Di Me Stesso sembra uscita da qualche lavoro di Pedrini e soci. Hai Un’Idea, dopo una breve intro acustica, torna in territori rock con ritornello che spicca il volo verso lidi eterei. Senza Senso è cupa e debordante di rabbia. Tempo Perso riaccelera pur trattenendosi in spazi vuoti e malinconici. Percezioni D’Amore è follia corrosiva ricca di passione. L’Alba Di Un Sogno, primo singolo estratto, è una lieve ballata sognante e solare che sdogana il lavoro nel pop-rock da classifica. Ci Resta Solo Pensare torna nel rock adrenalinico dei primi pezzi, lasciando poi spazio a Sorridi Sempre, che si avvicina ai primi Negramaro. Che Strana Svista è la confessione infuocata di un errore al quale si vuol porre rimedio, con assoli hard-rock a-là Guns’n’Roses. Cosa Vuoi Dal Mio Corpo è un potente inno alla fisicità dell’amore e al pericolo di confondere sentimento e attrazione fisica. Chiude il disco Ipnotica, dimessa e corrosiva nel suo ammaliare l’ascolto.
Un disco genuino, di rock duro e puro come non se ne vedono molti in giro per lo stivale. Non brilla per originalità, ma seduce e fa ondeggiare la testa a ritmo in modo assolutamente piacevole. Musica necessaria, senza fronzoli, sanguigna e diretta.

Aggiunto: February 21st 2009
Recensore: Marco Pagliariccio
Voto:
Link Correlati: Cosmica Myspace Page
Hits: 1258
Lingua: italian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest