Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


El Cijo ‘Bonjour My Love’

(Still Fizzy Records 2008)

Ho trovato l’America a casa mia. Questo è quello che ho pensato dopo il primo ascolto dell’esordio discografico degli anconetani El Cijo (non pronunciatelo in spagnolo, è in dialetto dorico!). Un viaggio nelle distese polverose del Midwest cavalcando il folk tradizionale statunitense e caricandolo di bozzetti jazz, sfuriate country e rumorismo psichedelico. Un viaggio affascinante e colorato, tra ipnosi e magia, con un’attitudine rilassata e quasi giocosa, affine vagamente agli Akron/Family ma con una varietà di spunti e sfaccettature che stupisce ad ogni ascolto.
Apre l’album la mini-suite Every Woman, che parte country e si trasfigura in un balletto swing. Con The Guy Of Yellow Grain si passa ad un folk intimista che nella seconda parte lascia spazio a venature jazzy che si assottigliano fino a rinsecchirsi nel solo pianistico di Doll. Uh Uh Uh Uh è un balletto country-blues che nella seconda parte si gonfia e senza però esplodere. Not Even My Clothes mantiene alto il ritmo restando nei territori della precedente. Just A Rebel Song invece rallenta il passo e si fa più triste e riflessiva, sfociando poi in una marcetta simpatica e surreale. Coach’s Coming sembra il canto notturno di un cowboy che imbraccia la chitarra in riva al fiume al termine di una lunga giornata tra pascoli e galoppate per le praterie. Il mood dimesso continua a regnare anche in Old Man, dove però varie linee melodiche si intrecciano come a formare un paesaggio confortevole e quasi fiabesco. Una tromba che richiama atmosfere quasi messicane introduce Everything, che riprende la via del country con un ritmo più sostenuto. Bonjour My Love si schiude tra gingilli e ticchettii vari che ricreano l’ambiente felicemente giocoso del focolare familiare. Franklin Tortuga è una impercettibile miniatura di banjo e violino che danzano leggeri nell’aria rarefatta delle notti della prateria. Only A Few Weeks Left Till Easter è un misto di jazz e folk sensuale e desolato allo stesso tempo. Anniversary On Monday è un affresco elettronico che condivide il suo minimalismo anche con la successiva An Island With No Ocean Around. Calamari In Frack è un sospiro electro-jazz-ambient al rallentatore che fa da apripista alla traccia di chiusura, Blackbird Messenger, che ritorna invece a un folk più tradizionale con sola voce e chitarra.
In conclusione, un affresco così variopinto da necessitare svariati ascolti per coglierne tutte le piccole sfumature. Masterizzato a Nashville negli storici studi dove incisero personaggi del calibro di Elvis Presley, BB King e ZZ Top, gli El Cijo portano in Italia una musica assolutamente estranea dalla nostra cultura musicale, integrandola con elementi surreali e psichedelici più vicini alla nostra tradizione. Un quasi-capolavoro, il cui unico neo è forse proprio il suo essere così debordante e difficile da cogliere nella sua interezza. Comunque di uscite di questo livello nel Belpaese se ne contano sulle dita di una mano.
P.S.: una menzione particolare per il bellissimo artwork, con custodia cartonata corredata dai disegni surreali di Erica Il Cane.

Aggiunto: February 19th 2009
Recensore: Marco Pagliariccio
Voto:
Link Correlati: El Cijo Myspace Page
Hits: 695
Lingua: italian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest