Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


Arg 'Animali'

(Creative Sources 2008)

Concretismi, field recordings e mirabolante destrutturazione digitale.
“Animali”, nasce come colonna sonora/suggestione, per l'omonima performance teatrale, messa in scena da Psicopompo Teatro, dedicata/ispirata, all'opera “il Gioco Del Mondo”, dello scrittore argentino Julio Cortazar.
Lo svincolarsi dall'azione corporea è pressoché istantaneo.
Maggiormente immateriale rispetto alla proposta dei Taxonomy (di cui Graziano Lella/Arg, è parte, in compagnia di Roberto Fega ed Elio Martusciello...), “Animali”, si pone grossomodo (idealmente...) fra la sottile fisicità astratta di Luc Ferrari, e le produzioni più riuscite di casa For 4 Ears (Günter Müller, Jason Kahn e Norbert Möslang tanto per capirci...).
Queste coordinate, incessantemente rimescolate e frammentate, generano un'opera, intrisa di sinistra sensualità chiaroscurale.
Gioco di incastri e dissoluzioni, un pensiero che appare e subito sfugge alla presa, l'incantevole sonar/scandaglio che s'intravede fra le voci di Filo di Lana e Consolazione, il passaggio di nubi sibilanti sullo sfondo, sollecitazioni neurali che divengono azione fisica.
Attraversato/vissuto/solcato, dai materiali vocali appartenuti a: Luisa Merloni, Patrizia Romeo, Laura Riccioli, Manuela Cherubini, Michiko Hirayama, e lo stesso Julio Cortazar, “Animali” segue idealmente la linea espositiva dell'ultimo Taxonomy, presentando Apertura, ed Epilogo, nel mezzo, disgregazioni acustico/digitali d'ispida e sfuggente bellezza.
Molto più vario, rispetto al precedente omonimo “Arg” (Sirr 2002), “Animali”, è un segnale di crescita prepotentemente verticale, un'ascesa faticosa ed ostinata, dalle parti di un suono batterico/organizzato, di consapevole complessità.
Accenni/richiami percussivi, fra scatto d'innesco ligneo, e centrale idroelettrica in fase onirica, soffi e refoli (l'impro fluttuante di Paravisioni...), corde striscianti e brulicare di varia umanità scarpinante.
Presenze senza tempo, narrate/invocate a fil di voce.
Resta il gesto ed il crepitar del vuoto circostante.
Un lampo.
Siam dalle parti dell'eccellenza pura.
Abusarne è obbligatorio.

Aggiunto: January 14th 2009
Recensore: Marco Carcasi
Voto:
Link Correlati: Creative Sources Home Page
Hits: 674
Lingua: italian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest