Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

Faq
Feedback
Lista Connessi
Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21 Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

Mail


Manuok 'No End To Limitations'

(Macaco Records/Audioglobe 2008)

Manuok Scott Mercado, gi da anni collaboratore in studio e dal vivo di grossi calibri quali Black Heart Procession, The Album Leaf e Devics; "No End To Limitations", sua seconda prova, la prima in uscita per l'italiana Macaco Records, ci mostra un cantautore in moto perpetuo tra una malinconia da crepe nell'anima e un'allegria purificatoria nonostante tutto. Tastiere, chitarre e xilofoni si alternano da brano a brano, la voce passa da un sussurrato tenue a ritornelli strampalati urlati alla luna, e gli arpeggi agrodolci di Manuok assumono di volta in volta le sembianze dell' alt-folk, dell'indie pop-rock e dell'elettronica ambient: The Day Of Breathe suonata da dei Pink Floyd presi da scazzo slacker, Serves You Right teletrasporta i Radiohead di "Pablo Honey" nell'America del folk di protesta dei Sessanta, mentre What You Wanted fa lo stesso con Jeff Buckley, ma la destinazione un cabaret tedesco di primo Novecento. Poi un improvviso salto in avanti nel tempo, con Introductions che spiana la strada a Warship, beat sintetici e un mood cupo e malato, una reazione di spirito prima del bagno di morfina di Almost Home, centopercento Bristol, strumento principale l'anima. Confessati i peccati viene la catarsi, tra ballate di folk sbilenco finto-spensierate, nenie-mantra che esorcizzano la tristezza, Damon Albarn e Neutral Milk Hotel che fanno i turni in quanto a richiami e sentori. E quando l'anima si liberata rimane solo aria, rappresentata dalla preghiera eterea di Andrew So Far.
"No End To Limitations" una vera comunione empatica tra musicista e ascoltatore: non ci sar nulla di nuovo dal punto di vista prettamente musicale, chissenefrega, questo di Scott Mercado aka Manuok proprio un gran bel disco.

Aggiunto: December 4th 2008
Recensore: Alessandro Gentili
Voto:
Link Correlati: Macaco Records Home Page
Hits: 621
Lingua: albanian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest