Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


Globoscuro 'You’ll Be A Lamp Of The Morning'

(Kaos Ex Machina 2007)

Globoscuro è continuo masticar rabbioso.
Noise, industrial, dark ambient, tutta farina del loro sacco.
“You'll Be A Lamp...”, pare prediligere un approccio all'ispida materia, piuttosto meditato e trattenuto, dove l'affondo letale sembra non giungere mai.
Si viaggia a vista in direzione di un ambient infida e scivolosa, non son previste, ne attese oasi defatiganti.
Un fitto reticolo di segnali sovrapposti che si raggrumano, stranamente, dalle parti di un suono kraut/tastieristico (l'oscillazione thriller, della convincente The Last Call).
Sebbene non abbia a che fare con materiali leggeri, Globoscuro, elude (brillantemente), la fatica e stanchezza, che (spesso) s'ingenerano all'ascolto di produzioni analoghe.
Sarà frutto dell'intossicazione dovuta all'inalazione delle tossine sprigionate nell'aria, eppure, queste tormentate visioni, una sorta di distorta serenità, riescono pure ad indurla.
Segnali indistinti che fluttuano a mezz'aria, liquami Lustmord, l'incubo Tangerine Dream passato al setaccio di mille distorsioni digitali, i Floyd che s'ingozzano di chetamina capeggiati da un Barrett cieco, le comunicazioni a distanza di Arecibo.
Una tribale cerimonia di trapasso Godfleshiana, senza propulsione ritmica e monca di chitarre.
Tutto questo c'è.
Anche passaggi meno azzeccati (la chitarra da brividi che compare in Principio Di Prestazione E Necrofilia), ma fra sublime ed atroce, mantenere costantemente l'equilibrio è cosa assai difficile.
Ma non se ne risente.
Si continua ad affondar, in questo pantano melmoso, senza esser strattonati per la camicia scomparir placidamente.
Il lavoro, è in free download sul sito del gruppo.
Scaricare è, in questo caso consigliato (fate vostro anche l'ottimo “Research”).

Aggiunto: October 19th 2008
Recensore: Marco Carcasi
Voto:
Link Correlati: My Space Globoscuro
Hits: 583
Lingua: italian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest