Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


Mauve ‘Kitchen Love’

(Canebagnato/Jestrai 2008)

Degno di menzione e di attenzione il debutto del trio piemontese Mauve per i raffinati tipi della Canebagnato Records (se volte sapere molto su questa interessante “label” milanese consultate il sito www.canebagnato.org e visitate pure lo spazio www.myspace.com/canebagnato). Per lodare questa produzione, si può partire dalla raffinata impaginazione del CD, opera di Caterina Pinto (www.hellcat.it: tra l’altro la Pinto ha prestato la sua voce lontana e narrativa al finale “disturbato” di Edimburgo Mega-Panda), che ben predispone verso “Kitchen Love” della band di Verbania (su My Space www.myspace.com/feelmauve): una raccolta di undici brani positivamente (in)decisi tra melodia obliqua e chitarrismo fragoroso (merito del lavorio di Alberto Corsi, anche polistrumentista, e Carlo Tosi, anche bassista e cantante).
Tra i più equilibrati e rilevanti e riusciti esperimenti sulla forma canzone citiamo l’iniziale, incalzante 88 e la spedita Santiago, mentre gli strumentali maggiormente efficaci risultano Edimburgo Mega-Panda e Sean Connery (evidente l’amore per la Scozia!!). Afflati eufonici alla Sonic Youth di “Dirty” dialogano proficuamente con l’Inghilterra di fine anni Ottanta (New Order/My Bloody Valentine) in Never Regret.
I ritmi a volte sostenuti sono garantiti dalla “terza mente” dei Mauve, la batterista Elda Belfanti (che canta, novella Bilinda Butcher, in Electronic Scales e in Butter); a varie tastiere danno una mano lungo quasi tutte le canzoni Massimiliano “Bresa” Muzzarini (anche assistente alla registrazione) e Paolo Gondoni.
Segnaliamo infine che la già citata Caterina Pinto ed il coproduttore (con Nicola Manfredi)/“tecnico dei suoni” Christian Alati hanno partecipato attivamente ad un’altra recente uscita della Canebagnato, “Just Let It Happen” di Paolo Saporiti.

Aggiunto: June 8th 2008
Recensore: Marco Fiori
Voto:
Link Correlati: Mauve Home Page
Hits: 880
Lingua: italian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest