Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


Black Taper Taiga 'Black Taper Taiga'

(Setola Di Maiale 2007)

18 minuti e quarantasette secondi, e Black Taper Taiga acchiappa il diavolo per la coda.
Shawn Ciocchiatti-Oakey (Those Lone Vamps, chitarra acustica e voce), Matteo Perissutti (chitarra elettrica) e Stefano Giust (batteria oltre che folle signor setolare), tanto c'impiegano ad esporre in teoria e pratica, la propria, angolare, visione/canzone.
Un rigurgito spettrale, blues svaccato notturno, un filo di suono, un ripensamento, una tirata incarognita dritta sul muso, t'incazzi; ne vuoi di più.
Che non bastano questi minuti, che della voce che s'impiastra sulle pareti, delle chitarre che s'avvitano sbieche e del battito epidemico di Giust, s'intravede un bisogno urgente dalle nostre parti.
Di più; di più!
Suona azzardato, improbabile e (forse) irripetibile, futuribile, unico; probabile.
Canzoni, canzoni da mandar giù a sorsate robuste, fotte un cazzo della gola che brucia; butta giù.
Fandango, in 2:20 ti ha già preso a calci nel culo in varie posizioni e modalità; sai che non sarà facile.
Blues iracondo, rurale e cingolato, Neil (periodo) “Dead Man” Young in fase impro ululante.
Fregi rurali modernisti, scuotimento ed apatia; tagliato a fette da un sole implacabile.
La rovinosa The Nightwatch, accartocciamento nevrotico/lisergico; fra kraut e Who Do You Love versione Quicksilver Messenger Service.
In opposition disastrata da qualche parte; batterici più che altro.
Funk ustionato nelle pelli, Magic Band in fase cubista (i Polvo a pranzo con i Residents?), la voce fra Minton, Tuva ed un delta nostrano; miraggio appunto.
Sbracciarsi è d'obbligo, Setola grufola nel meglio; dalle parti dell'eccellenza assoluta.
Un fremito violento; uno spasmo.
Stupore.

Aggiunto: June 18th 2008
Recensore: Marco Carcasi
Voto:
Link Correlati: Setola Di Maiale Home Page
Hits: 875
Lingua: italian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest