Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


Jealousy Party 'Again'

(Burp Publications 2008)

'Now' a suo modo è stato una bomba, fuori schema, fuori asse; stimolante insomma.
Stomaco e cervello più che soddisfatti in quell'occasione.
Casa/base Burp ha continuato a sfornare delicatezze spinose.
Una meraviglia, in parte; sempre per troppo pochi.
Questa pare essere la maledizione.
'Again' allora conferma e rilancia.
Per qualità e quantità calorica prodotta/espressa, dovrebbe entrare difilato ai primi posti delle hit parade; sarebbe perfetto; più che meritato.
Anche perché, volenti o dolenti; Jealousy Party scava un solco.
E lo scavo pare appena cominciato.
Come l'avvento dei Sinistri (la spremitura ritmica, l'osso che ne rimane...), uno shock nel panorama d'epoca (anche attualmente unici...).
E vien il dubbio, la certezza, la conferma, che di Jealousy Party, in giro per il mondo non è che ce ne siano poi cosi tanti.
Allora diciamo, che questo lavoro marca la differenza, non è questione di esser bello o brutto, è uno scarto; semplicemente.
Scarto che lascia annichiliti, che rende obsoleti vari materiali altrui, marca la differenza appunto.
E ridisegna le mappe, cosa, come; dove.
La differenza che intercorre fra la ciccia vera ed una polpetta vegetale rinseccolita.
Come lo Zorn che trattava il grind; più o meno ci siamo.
Qualche Jealousy se ne è andato; altri se ne sono aggiunti.
La pasta comunque è sempre quella.
Rispetto a 'Now', pare esser stato messo a fuoco maggiormente l'impatto ritmico, disgregazione continua (molto Sinistri appunto...), i fiati sfiatano che è una bellezza, Matt Pogo c'è, cazzo se c'è, Phil Minton pare lentamente scomparire dall'orizzonte, molto più nero nell'emissione, la chitarra strimpella di sbieco (no wave dietro l'angolo), l'elettronica strappa, ricuce, sbrindella, s'abbatte di pensiero non torvo industriale, poi passa a scaricar bordate cubiste a stento trattenute, strappa, ricuce ed aggredisce, poi scompare anche volendo; tutto gira alla perfezione.
L'inserimento delle cover facilità la comprensione di quel che accade nella visione Jealousy, Kevin Coyne, Steve Lacy, Duke Ellington e Charles Mingus, scorron via come ami messi a penzolare; noi felici abbocchiamo.
Impro, senz'altro, ma ad un livello subumano, inaudita opera di arrangiamento immediato che lascia il segno.
Linee funk secche e pestate, accenni lunari, parossismi di matrice industrial/rock (mi odieranno per questo...), l'hip hop dietro l'angolo (anche meno...), batti e ribatti mi vien in mente una versione cinico/apocalittica virata in salsa impro/avant/jazz/blues (o altre sigle di vostro gradimento...) dei Public Enemy.
Jealousy Party sono, semplicemente; oltre.
Ne più, ne meno.
Necessario l'ascolto.

Aggiunto: April 27th 2008
Recensore: Marco Carcasi
Voto:
Link Correlati: Burp Enterprise
Hits: 937
Lingua: italian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest