Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


AA.VV. ‘Signal To Noise Vol.2’

(For4Ears 2007)

Caldo; sensuale ed avvolgente.
Ottimo secondo atto per la serie di registrazioni effettuate dai musicisti di casa For4Ears durante il tour del 2006 fra Giappone e Corea.
“Signal To Noise Vol.2” vede coinvolti Tomas Korber all'elettronica e chitarra, Christian Weber al contrabbasso e Katsura Yamauchi al sax.
35 minuti di improvvisazione (o stato di grazia...) fra riduzionismo ed elettroacustica, le secche intellettualoidi di genere abilmente evitate.
Un'intricato dialogo dove il sax si sgrana eccellente in una serie di sottili correnti d'aria, movimenti metallici impercettibili e sinistri presagi, il contrabbasso di Weber caldissimo, costantemente in primo piano a condurre il movimento, note lunghe e dolenti, si lascia ammirare, si distende padrone del tempo, poi, a capofitto si getta nell'esplorazione del proprio corpo ligneo, strusci organici, archetto e sollecitar di corde, senso di vuoto intermittente e spazio che si dilata, Korber lavora più in basso rispetto agli altri due, crea lo sfondo, si occupa dell'accumulo di tensione, ne detta i tempi per il rilascio, pone in sospensione la materia e ne prospetta l'eventuale superficie di schianto; un fiorir concentrico di nebulose e meditabonde sgranature elettro/acustiche.
Ne vien fuori un incontro più che un duello; un dialogo più che un urlo rauco.
La coda che si perde fra interferenze di rumor bianco e gli ultimi spasmi acustici è bellissima (come tutto il lavoro in questione).
Dimostrazione chiara e lampante che, nel campo dell'elettroacustica, o del riduzionismo (o come diavolo volete chiamare queste note...), di ottimo materiale a disposizione; ancora ce né (e la For4Ears ne sforna, tanto, caldo; buono).
Ottimo.

Aggiunto: October 10th 2007
Recensore: Marco Carcasi
Voto:
Link Correlati: www.for4ears.com
Hits: 770
Lingua: italian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest