Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


Ilios 'Love Is My Motor'

(Antifrost 2007)

Pardon the way that I stare, there's nothing else to compare. The sight of you leaves me weak, there are no words left to speak. But if you feel like I feel, please let me know that it's real. You are just too good to be true, can't take my eyes off you”. No, non mi sto concedendo un'improbabile licenza poetica, ma ho solo ricostruito la “poesia” che si ottiene mettendo assieme i titoli dei brani che compongono questo cd, che cita la parola amore anche nella propria intestazione. Tuttavia non penso proprio che si tratti di materiale utile a conquistare la persona amata, anzi, e se realmente c'è qualche riferimento a questioni sentimentali, viene realizzato in maniera poco ovvia. Ilios è il moniker dietro il quale agisce Dimitri Kariofilis, tra l'altro responsabile della label Antifrost, artista quantomai enigmatico ed imperscrutabile, come questo disco, forte di un suo linguaggio e di una sua estetica non facilmente inquadrabili, non manca di evidenziare. C'è un po' di Francisco Lopez, con cui, guarda caso, Ilios spesso collabora, per via dell'utilizzo di sonorità che si muovono con facilità tra gli estremi del range dinamico, dal silenzio al rumore, e che appaiono sempre sfuggenti, inafferrabili; tra stasi, calma apparente, movimenti sotterranei e squarci repentini. Le note parlano anche dell'utilizzo di field recordings, carpiti in varie località, quali Lima, Londra e Santiago del Cile, ma, oddio, potrebbe trattarsi di tutto e di più, difficile trovare tracce evidenti di suoni ambientali, tranne verso la fine del cd. La parte iniziale, diciamo i primi tre brani (in realtà il lavoro sembra un tutt'uno, anche se gli scenari sono mutevoli), in cui appare anche il violoncello di Nikos Veliotis, toglie facilmente il fiato: movenze illusorie, impercettibili scivolamenti sensoriali (gli istanti in cui si materializzano quelle note quasi pianistiche...), sonorità sottili che sembrano tagliare in due l'orizzonte dei nostri pensieri, interstizi scuri che sembrano non avere mai fine. Magistrale. Dopo questa prima parte così eterea, a mio avviso la migliore, seguono alcuni momenti più noisy, in cui si alternano movimenti di particelle glitch, frequenze bassissime ai limiti della riproducibilità audio, e veri e propri abbagli di rumore bianco. Menzione particolare in tal senso per la terza traccia: un mare mosso, ma tutto sommato rassicurante, risucchiato da improvvise e dolorose scariche di rumore che svaniscono nel nulla. Parte finale, come già accennato, quella in cui appaiono più visibili gli echi dei field recordings; echi trasfigurati del mondo, dispersi e lasciati fluttuare nell'aria ad accompagnare progressioni di sinewaves che ricordano certo Jason Kahn. Sembra un disco popolato di spettri questo “Love Is My Motor”, presenze fantasmatiche appena percepibili, che volano alto, sopra le cose, animate e non, osservano da lontano, da distanze in cui tutto appare sfumato e sfocato. Di tanto in tanto, scendono in picchiata, prendono di mira un dettaglio, lo ingrandiscono ed esplorano in profondità, scavano nella materia, e poi si allontanano di nuovo. Indefinibile, malinconico, inquietante, irrazionale. Molto affascinante.

Aggiunto: April 14th 2007
Recensore: alfio castorina
Voto:
Link Correlati: antifrost
Hits: 772
Lingua: italian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest