Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


Günter Müller 'Reframed'

(Cut 2007)


Ok, conosciamo abbastanza di Günter Müller, ex batterista ormai convertito all'elettronica, a percussioni fuori dall'ordinario, iPod, campionatori e quant'altro, proprietario della prestigiosa For 4 Ears, e vero e proprio musicista prezzemolo della scena musicale; collaborazioni con in pratica ogni nome che si rispetti, specie se dagli occhi a mandorla. Ma a dispetto di una discografia sterminata, non sono molti i dischi ascrivibili esclusivamente al musicista svizzero. È per questo, ma non solo, che “Reframed” rappresenta un'uscita molto interessante, anzi una vera e propria piccola sorpresa data la freschezza e qualità della musica contenuta. Abbastanza diverso rispetto al suo “tipico” suono, che solitamente contribuisce non poco a riempire i vuoti nelle partnership con altri musicisti, con quel fondale di superfici, ora levigate ora abrasive, ma sempre pulsanti seconda una logica ritmica mutante e fuzzyficata. Qui invece la musica è maggiormente astratta, si fa meditativa, sfiora derive umorali quasi ambient e propone dense distese di suono pregnante, dove quel che rimane del senso del ritmo assume forme ancora più sfumate e cerebrali (ma non cervellotiche). Non sempre è facile capire le fonti utilizzate per produrre certa musica, anzi, in certi casi diventa una sorta di rebus, ma è interessante sapere che, stando alle note, questo cd è stato costruito partendo dal suono di cimbali campionati e ri-processati. Non so, e non voglio neanche sapere cosa significhi esattamente da un punto di vista tecnico, ma i risultati sono notevoli, all'insegna di un attento lavoro di composizione, che accosta e assembla con gran classe, con quel tocco di calore spesso assente da certe produzioni. Ad ogni modo, anche se opportunamente rielaborati, in più momenti i cimbali sono ben identificabili, magari assimilati da qualche nebulosa di suoni, ma anche brillanti di luce propria. Quasi da cinema Lynchiano (hmmm, qualcuno, e non solo il sottoscritto, inizia ad abusare di questo termine, ma rende l'idea) l'inizio di Reframed 1, il suono che si innalza ed espande come l'alba di un nuovo giorno, e quell'effetto acustico roteante che sembra la bobina di un film intrappolata in un loop. Ancora un piccolo passo verso l'astrazione in Reframed 2, perfetto meccanismo d'incastri frequenziali, e un'idea sottile di ritmo, dovuta all'interazione delle sinusoidi e ai patterns circolari e risonanti che ne derivano. Sempre affascinanti questo genere di suoni, con il loro occasionale sfuggire al controllo del musicista, e creare da soli sfruttando le leggi fisiche. Verso la fine qui i cimbali diventano sempre più intellegibili, si avverte l'effetto fisico della loro presenza e se ne immagina la manipolazione, mentre un gran pulsare inghiotte tutto. Chiaroscuri e feedback avvolgente a volontà in Reframed 3, dove i cimbali appaiono e scompaiono dal background come ombre furtive. Leggermente più urticante, ma ancora ben avvolta da una cappa onirica, la traccia conclusiva, che in maniera impassibile macina un formicolio di bits su cui spirali metalliche tracciano ampi giri. Ripeto, una sorpresa, non mi aspettavo queste eleganti introspezioni tra sospensione e trasfigurazione del suono.

Aggiunto: March 9th 2007
Recensore: alfio castorina
Voto:
Link Correlati: cut
Hits: 782
Lingua: italian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest