Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


Mindfield 'L'Incorruttibile Bellezza Delle Distanze'

(Autoproduzione 2005)

Al crocevia tra Mogwai e Marlene Kuntz, da Verona arrivano i Mindfield, con questo "L'Incorruttibile Bellezza Delle Distanze" alla prima uscita autoprodotta; l'inizio è affidato a Intro, cupi umori chitarristici impiantati su una base elettronica sognante e distante che chiama in causa i Massive Attack, con il con il fresco ricordo dei Massimo Volume ancora in testa: ottimo il testo declamato con una bollente glacialità. Episodio migliore del disco, peccato sia relegato, anche nel titolo, a semplice introduzione.
Con la seconda, interminabile L'abbandonarsi, i Mindfield mettono da parte l'elettronica ma continuano a dilatare la loro musica, rallentandola fino a trsformarla in sogno, senza per questo disdegnare estemporanee esplosioni sonore; forse un qualcosa dei Tool nelle linee vocali.
Non male nemmeno il breve strumentale che dà il nome all'album, stessi riferimenti (Mogwai e Marlene) ma con una dose di malinconia in più; non convincono invece le successive Prima e Fragile, chitarre un pò povere e ingenue qua e là, e certamente sottotono il cantato, scontato e prevedibile, al di sotto di quanto ascoltato fino a questo punto.Si conclude, stupore, con Outro, un altro strumentale che riprende e modifica il tema iniziale, dipingendolo con tinte aggressive e ancor più elettroniche, una nuova veste che non dispiace.
Ancora troppi alti e bassi per avere una prova davvero convincente, ma le carte in regola, questo è certo, ci sono.


mindfield_it@yahoo.it

Aggiunto: June 19th 2006
Recensore: Alessandro Gentili
Voto:
Hits: 1025
Lingua: italian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest