Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


Chaos Conspiracy 'Out Of Place'

(Copro Records/Casket Music/Alkemist-Fanatix 2005)

Il cd che oggi recensisco si intitola "Out of Place", dei Chaos conspiracy. Un cd che contiene 10 tracce, che si attestano su un genere di rock duro che ricorda Placebo e Rage Against the Machine, quindi uno stile molto arrembante e ritmato, che lascia poco fiato per riprendersi. I pezzi sono suonati bene e ben strutturati, ma, se devo essere sincero, fin dal primo ascolto ho notato una certa disomogeneità tra gli strumenti, e mi spiego meglio: quasi tutti i cd oggi sono registrati in multitraccia e questo fa si che ogni strumento sia registrato separatamente dagli altri. In questo cd si sente molto questa separatezza, gli strumenti sono disuniti tra loro e questo non consente un trasporto globale nei confronti della musica. All'analisi invece prettamente musicale, come già anticipato, gli strumentisti eseguono le loro parti con precisione e con professionalità, senza sbavature. Poche critiche possono essere mosse al sound dei singoli strumenti, di conseguenza a livello di suono e di esecuzione il disco è ottimo. Molte critiche invece possono essere mosse alle canzoni, che non riescono a distaccarsi da un genere più che conosciuto, rimanendo invischiate nella massa, senza riuscire a fare quel passo in più che gli garantirebbe una loro personalità. Difatti le tracce sono ripetitive come struttura, e inoltre portano alla mente ricordi di altre canzoni già sentite in radio, e questo non consente al gruppo di creare un proprio sound che emerga. In conclusione: a livello musicale e tecnico ottimo, ben suonato, ben registrato, tranne per quel particolare riguardante un certo distacco tra gli strumenti. A livello di originalità invece non ci troviamo sugli stessi livelli, nonostante le potenzialità di emergere si possono avvertire. Di conseguenza consiglio l'ascolto del cd agli appassionati del genere, che non amano distaccarsi da certe sonorità già conosciute.

Aggiunto: April 21st 2006
Recensore: Matteo Madafferi
Voto:
Link Correlati: chaosconspiracy site
Hits: 831
Lingua: italian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest