Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


Jgrzinich ‘Insular Regions’

(Sirr-ecords/Fringes 2005)

John Grzinich (aka Jgrzinich) è un autentico outsider / enfant prodige della scena elettro-acustica audio visiva e lo svela il suo curriculum, munito di progetti e collaborazioni con etichette specializzate, della stazza di Pale-Disc, Digital Narcis, Staalplaat, Intransitive Recordings, Cloud of Statics, Orogenetics...
Questo lavoro si struttura sulla evoluzione / mutazione – a ritmo catartico - di due suite, la prima appena confinante con i 20 minuti, la seconda poggiata su tempi più dilatati, ancorati attorno i 40 e oltre...
La trama, o meglio l'ispirazione scesa incontro al compositore risale dalla sua esperienza, avuta per circa un anno, come residente nel piccolo centro di Mooste: un villaggio rurale di circa 400 anime, situato nel sudest dell'Estonia.
Come mai, un artista statunitense si trova distante migliaia di chilometri dalla propria casa?... e perché?
Beh... al contrario di come si potrebbe intuire, non è direttamente dalla musica che sorge il ‘primo contatto’ tra l’artista e il luogo di residenza, ma dalla collaborazione aperta da Grzinich, già da tempo, con i tipi della MoKS: un'organizzazione locale, nata dall'iniziativa di Evelyn Muursepp e Maia Moller, per seguire l'intento di diffondere e introdurre forme di attività creativa nel piccolo centro, alquanto dimenticato e sprovvisto, sino ad allora, di simili manifestazioni.
Da allora, pian piano, sono cominciati a fluire dentro le mura del paese una cospicua rete di artisti, per via anche della creazione di un simposio artistico annuale, battezzato PostsovkhoZ; e nel quale si vede interessato proprio John per la figura di conduttore di un media-lab con la gente di Mooste.
Cosa troviamo dentro le mura di "Insular Regions" sono . 27 : n 58 2 e ..second portal, due lunghe emozioni (personali & musicali) collaudate e trascritte sotto forma di sinfonia concreta: field recordings presi in prestito-rubati dalla vita quotidiana e dai pochi respiri di questo borgo. Per la precisione ad essere campionati, per fluttuare come forma ibrida dentro le suite, sono i suoni catturati da un vecchio capannone agricolo, da un serbatoio per il gasolio abbandonato, di una residenza estiva per studenti, della foresta, di un capannone in metallo e del lago. Le registrazioni riguardano siti situati, sia dentro il centro del villaggio, sia nelle sue prossimità e diverse sono state le stagioni che hanno accompagnato il periodo di lavoro.
Cosa resta da dire?
Di sicuro, a scorrere davanti è un’altra grande uscita nata dalle sapienti mani della SIRR. Ottima qualità e stile raffinato nel selezionare, ancora una volta, un nome di rilevo, tutto da conoscere, nel mastodontico e seducente campo dei micro-suoni.
Un disco, “Insular Regions”, che per i tessuti oscuri, messi da filtro ai suoni campionati, piacerebbe non poco ai vicini Kar per la sintonia nell’intendere e vivere i suoni in profondità.

Aggiunto: February 19th 2006
Recensore: Sergio Eletto
Voto:
Link Correlati: Sirr-Ecords
Hits: 947
Lingua: italian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest