Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


Kyle Gann ‘Long Night’

(Cold Blue/Silenzio 2005)

Cold Blue è un incanto infinito.
Ogni sua nuova uscita rinnova ed amplifica la magia, una sensazione inebriante di solare serenità, un'oasi refrigerante dove poter recuperare energie.
Kyle Gann da oltre venti anni si spende come (acclamato) critico musicale sul Village Voice e sul New York Times analizzando ed interpretando i mutamenti ed i dubbi presenti nella galassia minimale; ma Kyle Gann oltre ad essere scrittore è anche prezioso e prolifico compositore.
Quella che in questa occasione ci viene presentata è una sua opera risalente al 1981 per tre pianoforti eseguita e registrata da Sarah Cahill nel 2004.
Lieve, intimo, screziato di brume autunnali il brano si dipana impalpabile ed onirico sul filo dei ricordi, un raggio di sole percepito ad occhi chiusi, una lenta evoluzione aerea delle nubi poco prima della notte; il crepitio silenzioso di un fuoco acceso in un campo al tramonto.
Una visione alta, spettri di Ives e Conlon Nancarrow a rincorrersi sullo sfondo, tre linee di piano sovrapposte che la Cahill delicatamente porta ad un passo dal deliquio emozionale senza mai essere svenevole.
Ciclicità e ricerca tonale, stanze tranquille ed assolate, circolarità armonica; preziosa gemma minimale.
Cold Blue è un'etichetta spaventosamente vicina al cuore dell'America, se ne può sentire il battito nascosto.
Rigoglioso e delicato con la consapevolezza dell'orrore sempre in agguato appena dietro la porta.
I demoni dormono, il cielo è terso e sereno.

Aggiunto: October 10th 2005
Recensore: Marco Carcasi
Voto:
Link Correlati: www.coldbluemusic.com
Hits: 772
Lingua: italian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest