Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


Clickits ‘Express Gifts’

(Moteer / Baked Goods / Wide 2005)

E’ bastato il primo, affrettato, ascolto del disco per catalizzare l’attenzione. La Moteer, etichetta che lo licenzia, è stata recentemente fondata dai The Remote Viewer (side project degli Hood, in forza alla CCO) alla ricerca di giovani artisti e pare aver fatto centro in pieno. Dietro il nome Clickits si cela un duo di australiani (Johnny e John) che aveva già pubblicato un 12” (‘Commercial Body Fittings’), opera prima della label stessa.
Morbida effusione tra componenti acustiche e programmazioni elettroniche, il risultato è una indietronica molto ambientale, dove le materie prime vengono sciolte e rimescolate per dar vita a affascinanti composizioni in cui i dettagli assumono il compito di definire le diverse emozioni. Fender rhodes, chitarre, archi, xilofoni, tastiere, il suono si presenta come una pomeriggio uggioso e avvolge tutt’intorno di un tepore autunnale, un’atmosfera ipnotica e rilassante.
Aramaic è eterea, apre il cd e lo pervade di melanconia, quasi una sorta di rassegnazione poi confermata da Then Dof, desolante viaggio tra freddi pad ambientali e segnali della presenza umana. La successiva ...For Sure, I'll Be Buried At Sea rincara la dose sin dal titolo.
Lilophone è il matrimonio che forse non ci sarà mai più tra la struttura compositiva di Murcof e le melodie strumentali dei Sigur Ros, ritmo lento e compassato, svariati elementi timbrici dosati con grazia. Emoziona e risulta il brano migliore dell’intero disco. Lament For The North si spinge in territori ancora inesplorati, glitch pop con cori pseudo- tibetani (!), molto originale, un po’ discordante all’interno di un lavoro omogeneo che fa della cifra stilistica la sua maggior forza. Was Until Today chiude il cerchio inserendo schegge vocali nel tappeto sonoro, poche note di paino che si ripetono, semplici melodie di chitarra che si sovrappongono
‘Express Gifts’ è un lavoro intenso, viscerale e commovente, capace di scavare un solco in chi lo ascolta. E merita una chance, non deluderà.

Aggiunto: January 13th 2006
Recensore: raffaele natale
Voto:
Link Correlati: Moteer
Hits: 1069
Lingua: italian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest