Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


M.A.Z.C.A. 'First Hour of Summer'

(Selva Elettrica 2005)

Il post rock non è morto. Lunga vita al post rock. Dovrei concludere così questa recensione. Ma visto che al quinto ascolto le mie orecchie sono ancora stupite, non so far altro che esultare e felicitarmi con i M.A.Z.C.A. (ovvero Movimento Attraverso Zone Comunemente Atipiche) per la loro seconda prova (la prima, 1000, è uscita nel 2002 e ristampata dalla Aleatory Productions di Trapani). Pur con evidenti influenze (Yuppie Flu e Mogwai), queste nove tracce sono una delle cose più fresche ascoltate dall'esordio dei Rosolina Mar a oggi.

Il breve gioiello (poco più di una mezz'ora) ha tutto quello che ci vuole per essere un disco di spiccata personalità: una partenza che rulla un riff irresistibile con qualche stop meditativo à la Slint (Seven Faces of Him), degli intermezzi di glockenspiel che trattati con qualche effetto elettronico ricordano le terre ghiacciate dei Mùm (Kunst 3 e Kunst 44), brevi frasi di chitarra che ricordano i Flap e un insolito sax meditativo che scalda la freddezza dei riff (Glu), un loop rock che nella sua semplicità sembra essere uscito da un mix di Stereolab e Giardini di Mirò (Horse Don't Fly). L'unica canzone cantata è quella che da il nome all'album: una ninna nanna malinconica costruita con una chitarra, uno xilofono, dei tocchi leggeri sui piatti e qualche svisata alla chitarra, pochi ingredienti per costruire una ballad perfetta. In conclusione una specie di ricordo con fisarmonica e atmosfere folk (L'altro) che ricorda da distante i Ronin.

Grande disco e onore all'etichetta/progetto Selva Elettrica che licenza tutto su Creative Commons. I M.A.Z.C.A. meritano di fare il botto e non ci vorrà sicuramente molto tempo. Inauguro doverosamente per la prima volta le cinque stelle.

Contatti:
info@mazca.net
marcobernacchia@mazca.net
marcobernacchia@yahoo.com

Sito etichetta:
www.selvaelettrica.org

Aggiunto: January 10th 2006
Recensore: marco braggion
Voto:
Link Correlati: Sito gruppo
Hits: 859
Lingua: italian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest