Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


Hugo Race & True Spirit 'Ambuscado'

(Glitterhouse/Venus 2005)

In sostanza è pur sempre blues. Straniante e stonato quanto volete ma sempre delle solite vecchie dodici battute si tratta. Dato alla tradizione quanto le spetta, l’ultima opera di Hugo Race & True Spirit, “Ambuscado” non convince e annoia. Non perché troppo “sperimentale” o difficile, giacché l’ex Bad seed si era incamminato in territori coevi quali “Chemical wedding” (1998) con eccellenti risultati, ma perché semplicemente Ambuscado non funziona, nel senso che il magma sonoro plasmato risulta alla lunga troppo freddo tanto da non suggerire ulteriori ascolti. Ambuscado, all’incirca dodicesimo lavoro dei True Spirit, nasce addirittura dall’idea di fare un disco per la “scena rock cristiana”, qualsiasi cosa ciò voglia dire, carpendo a piene mani da gospel e spirituals. Il risultato è un po’ più prosaico, con quella copertina che ritrae recipienti di droghe vegetali sullo sfondo di un campo di papaveri afgano, e i rimandi alla tradizione balcanica ("Essential serbo-croat”). Al di la del suddetto tappeto di suoni talvolta suggestivi, più spesso semplicemente noiosi, emergono un paio di pezzi che ci ricordano qualcosa: Will the circle be unbroken, traditional dai versi apocalittici, e Spirit world rising di Daniel Johnston. Pur vantando passaggi interessanti, frutto della innata classe del personaggio, “Ambuscado” (composto da registrazioni effettuate nell’arco di una decina di anni) è tra i capitoli meno riusciti della prolifica carriera di Hugo Race. In definitiva, only for fans.

Aggiunto: August 24th 2005
Recensore: Sergio Sparapani
Voto:
Link Correlati: Glitterhouse
Hits: 1113
Lingua: italian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest