Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


Instil ' Questioning Like Only Consciousness Can Question

Questo mini di 6 pezzi ci presenta per la prima volta questa band chiamata Instil. Pubblicati dalla tedesca Beniihana i 5 olandesi sono caratterizzati da un suono che fa convivere in se’ l’intimo battito dell’emo come la rabbia brutale del metal.
Presentati, appunto, come un incrocio tra Shai Hulud e Heaven Shall Burn il combo mantiene una discreta individualita’.
Le liriche sono introspettive, come si evince dal titolo dell’album, che e’ poi lo stesso del primo, furioso brano. Qui, come in To Shatter Any Perspective ( senza dubbio gli episodi piu’ fortunati della raccolta ), e’ incredibile la somiglianza con i PoisonTheWell di “Distance Only Makes The Heart Grow Fonder”. Anche le voci di Rene’ e del batterista Jaap ricordano molto quelle dei due pre-Moreira Lehrer e Hosein.
Se vi piacciono “quei” PoisonTheWell, cercate questo lavoro. Cercatelo comunque perche’, in definitiva, e’ un esordio convincente.

Aggiunto: June 10th 2002
Recensore: Accorsi Diego
Voto:
Link Correlati: www.instil.nl
Hits: 1201
Lingua: italian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest