Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


Giuseppe Ielasi e Domenico Sciajno 'right after'

Derek Bailey un pò di tempo fa scrisse che l'improvvisazione essendo in continuo cambiamento non risulterà mai fissa e sfuggirà sempre ad una analisi dettagliata. In poche parole spiegava che qualsiasi tentativo di 'descrizione' risulterà a fin dei conti poco realistico. Secondo me basterebbe soffermarsi un attimo sul significato stesso della parola per capire che parlare o raccontare di certa musica non è per niente facile e il più delle volte si finisce col perdersi in un bicchier d'acqua. Tornando a noi, il mio lettore ultimamente sta ospitando sempre con maggior frequenza l'ultimo lavoro uscito per casa 'Erstwhile' che vede insieme due tra i nomi più ricorrenti della scena improvvisativa italiana: Giuseppe Ielasi e il palermitano Domenico Sciajno, entrambi per l'occasione agli elettronics. Right After potrà apparire all'inizio impervio e non facile, ma se avremo la pazienza e la voglia di ascoltarlo e riascoltarlo forse le cose cambieranno. Non risulterranno più chiuse e nervose le frequenze ripetitive e bassissime di at a greater distance, i rumori frastagliati e graffianti di honey (to sg) , il 'ritmo' che lentamente aumenta in the "still" or moving image . Ma forse colpiranno ed enteranno nel nostro intimo più profondo gli oscuri paesaggi che a tratti spunteranno calmando gli animi in two e three mains room , o la vorticosa e circolare ( painted ) wooden base . Queste sono solo delle personali sensazioni avute durante l'ascolto del disco, ma potranno (sicuramente!) cambiare e mutare ogni qual volta torneremo ad ascoltarlo, perchè come dicevamo all'inizio decrivere un continuo movimento è (per fortuna) impossibile.

Aggiunto: May 27th 2002
Recensore: Sergio Eletto
Voto:
Link Correlati: fringesrecordings
Hits: 1345
Lingua:

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest