Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


Jackie-O Motherfucker/My Cat Is An Alien ‘From The Earth To The Spheres Vol.3’

(Opax Records 2004)

Terzo appuntamento per la serie "From The Earth To The Spheres" che dopo la prima vacillante uscita sembra essere diventata una valanga sensoriale inarrestabile, si; proprio valanga sensoriale viene da definirla questa splendida collana. Visione lucida e maledettamente bastarda di un nuovo possibile modo di intendere (e maneggiare) materiali liquidi appena palpabili. Forma di psichedelia meticcia che si fonde con clangori e bagliori avant per una serie di schizzi e lapilli (auditivi) impressionanti ed impressionati da notevoli fregi retrò/futuribili.
Jackie-O Motherfucker sparano via una tirata assurda tra sballi elettronici, deliqui sull'orlo abissale del punto Zab e una propensione improvvisativa in odor di Ayler. In poche parole un tour de force morbidissimo e velocissimo(o lentissimo a seconda dei casi) che trova strani punti di contatto nella mia rovinata capoccia con i deleteri mantra degli Hafler Trio; l'unica differenza è che i Jackie al contrario degli albionici spaccano il culo senza lacrima con gli strumenti. Che dire; maestri assoluti.
I My Cat allora che fanno?
Ma rilanciano è chiaro; quasi venti minuti (manca un secondo solo) di deleterio viaggio astrale che lambisce territori allucinogeni di notevole fattura, strambamente ritmato parrebbe anche, qualcosa di primordiale che vive di rifrazioni texane (già detto ne sono sicuro, vecchio rincoglionito che altro non sono), spasmi alla Popol Vuh (detto anche questo, rincoglionito alla seconda ma che ci posso fare), giocattolerie varie di qualcosa che forse è gioco di divinità incazzose ed inflessioni leggermente più spensierate che al Barrett fuso sarebbero piaciute non poco. In definitiva conferma piena del loro momento di grazia assoluta e perforante.
Coda sibilante quasi mugolante e si ritorna al punto Zab ed il cerchio definitivamente si chiude.
Da avere (detto anche questo ne sono sicuro); ancora per favore. Grazie.

Aggiunto: April 7th 2005
Recensore: Marco Carcasi
Voto:
Link Correlati: www.mycatisanalien.com
Hits: 999
Lingua: italian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest