Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


Gomez 'In our gun'

Se devo pensare ad una band che non ama fermarsi e crogiolarsi in uno stile ben definito e lasciarsi incasellare in una definizione pre-confezionata, questi sono sicuramente i Gomez. Sono passati solo sei anni da un esordio fulminante che, insieme a quello di un’altra band quasi gemella (Scott 4), aveva indotto gli addetti ai lavori a coniare una nuova pseudo-definizione, skunk-rock, per classificare una musica che per attitudine sfuggiva ogni cristallizzazione in vuote parole. Con i primi due album (“Bring it on”; “Liquid skin”) i Gomez ci hanno fatto innamorare di un suono rock contaminato da nuove esigenze espressive, sonorità elettro-rock, schemi tradizionali con suoni nuovi, ballate folk e melodie pop, il tutto sapientemente fuso insieme in modo geniale e originale. Una ventata d’aria nuova usando vecchie formule mai tramontate.
Ora si ripresentano con un nuovo lavoro che rende radicale l’attitudine trasversale della loro musica. Il rock incontra il folk e la dance, le chitarre elettriche s’incrociano con i fiati, le deviazioni elettroniche si fondono nella tradizione per rimescolare le carte dei generi e creare un sound gioioso, pieno e originale, caldo e ballabile. Convivono nello stesso spazio le sperimentazioni sonore di Beck (Shot shot), l’attitudine danzereccia degli Alabama 3 (Rex Kramer; Detroit swing 66), splendide ballate di frontiera (vedi la title-track, perfetta compagna di un viaggio al crepuscolo) e brani quasi radiofonici nella loro orecchiabilità (Even song), naturalmente per la radio dei nostri sogni migliori. Difficilmente vi ritroverete a canticchiare questo disco sotto la doccia ma sicuramente può rendere migliore e più piacevole e degna di essere vissuta la giornata che vi aspetta: mandatelo a tutto volume nello stereo della vostra macchina e attenti a non accelerare troppo! I Gomez sono riusciti a cambiare rimanendo sempre uguali, e non è cosa da poco. Non è un capolavoro ma sicuramente vi rimarrà nelle orecchie per molto tempo. Ascoltatevi l’attacco di Shot shot e ditemi se riuscirete a non alzare il volume e mettervi a ballare per la stanza!!!!!!!!!!!!!
Let it roll!

Aggiunto: April 26th 2002
Recensore: Massimiliano Sanseve
Voto:
Link Correlati: Gomez on line
Hits: 1053
Lingua:

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest