Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


Earzumba ‘Hermoso Movimiento + Florence Escondido’

(Dialsinfin 2004)

Earzumba è un progetto che parte da molto lontano. Christian Dergarabedian (l'intestatario unico della sigla) è un musicista argentino con un notevole bagaglio alle spalle, è stato tra i membri fondatori dei terroristi sonori Reynols per poi affinare il suo stile poliedrico lungo una serie di collaborazioni importanti che lo hanno visto dividere palchi e produzioni con i vari Francisco Lopez, Ernesto Diaz Infante e Bob Marsh tanto per citare i più noti.
Il cd in questione riunisce in un'unica uscita due suoi lavori, "Hermoso Movimiento" che copre l'arco temporale dal 1998 al 2001 e "Florence Escondido" che sviluppa materiali catturati e creati dal 2000 al 2001.
Due lavori complementari per conoscere a fondo il lavoro di questo interessante autore ma assolutamente spiazzanti nella loro profonda diversità che probabilmente si tramuta nel reale punto di forza del'opera in questione.
"Hermoso Movimiento" è fortemente prossimo ad una sorta di plunderphonia randagia che ingloba però a dispetto di lavori similari una forte componente di suoni stataci ed ombrosi. La partenza è affidata a Mendigando Amor brano costruito intorno a piccoli furti compiuti ai danni di Palito Ortega e Tanguito, due musicisti mito nell'Argentina degli anni sessanta; scapestrato ed illuminato tributo alle proprie radici.
Poi tutto repentinamente muta, con Dicho Sin Palabras si è catapultati in una sorta di landa statica solcata da drones estremamente garbati frutto di setacciamento di materiali rock. Suadente è dir poco.
I successivi brani amplificano a dismisura questa strana mistura di suoni trovati che si dilatano all'infinito confluendo piuttosto organicamente nella summa del percorso che si rivela essere Alrededor De Las Manos.
I suoni giorno per giorno di Buenos Aires si coagulano intorno ad un bordone ritmico/armonico frutto di rapine ai danni di famose band del Sud America.
Mirabili strutture pregne di malinconia e gioiosa vitalità si concedono al nostro sguardo.
Primi applausi da tributare.
"Florence Escondido" presenta lavori se possibile ancor più sottilmente deformi ma anche sicuramente molto più carichi di fascino, vengono a convivere placidamente spettri blues, aperture ectoplasmatiche di tango e oscure ed introspettive atmosfere in una sorta di incubo a colori molto più sottilmente velenoso del precedente lavoro.Monopolio Del Dolor e Voces Que Fueron Personas sono due gioielli preziosi che in pochi attimi disegnano scenari da catastrofe imminente con tinte assolutamente aliene per le nostre longitudini.
Applausi a scena aperta.
Da tenere fortemente d'occhio perchè non si capisce dove possa arrivare.
Caldamente ed altamente consigliato.

Aggiunto: August 17th 2004
Recensore: Marco Carcasi
Voto:
Link Correlati: yovibro@hotmail.com
Hits: 1033
Lingua:

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest