Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


Little Brown 'Some (Flying) Kisses From A (Ground) Guitar'

(Madcap Record Collective 2004)

Come dice una nota sul booklet stesso "only minimalist music inside here, and anything else", e per minimale qui non si intente solo per quanto riguarda gli strumenti e la ormai tormentata struttura di canzone. La formazione forzatamente solitaria che consiste in Paolo "Little Brown" Moretti, rende nota la sua natura in un frenetico e ludico utilizzo di un gran numero di strumenti e di espedienti che danno vita ad una raccolta di canzoni coraggiosamente ingenue e sincere; una musica in cui la novità non è altro che la trasparenza trattata con una sconfinata autoironia. I testi in un inglese elementare e un po' sbagliato sono assemblati con un vocabolario poco esteso, tramite libere associazioni di parole e passaggi logici che quasi sempre sfociano in spensierati nonsense ("the wall need respect, the stars move his ass, i look at it and i throw up the lunch..."). Contribuiscono con successo al crearsi di una continua atmosfera oziosa e disimpegnata i dialoghi spazientiti con i tecnici in studio, gli applausi degli amici e i cambiamenti repentini delle melodie che fanno pensare alle improvvisazioni e ai liberi flussi di coscienza che di solito fanno parte della prima fase di composizione. La tracklist, che risente a sua volta dell'approccio ingenuo e naïve, contiene generi contaminati e atmosfere diverse fra loro; si va dallo scarno blues chitarra e voce di Worm Love, ai ripetitivi riff di chitarra e basso di Liquid And Gaseos e Last And Least che potrebbero appartenere a degli Old Time Relijun in veste più tranquilla, al quasi brit-pop di I Only Need A Toast. Un album piacevolmente ascoltabile grazie anche e soprattutto all'onnipresente e rassicurante invito a non prendere le cose troppo sul serio.

Aggiunto: August 13th 2004
Recensore: Ambra Galassi
Voto:
Link Correlati: Madcap Records Collective
Hits: 909
Lingua: italian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest