Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


Ignite 'A place called home'

Quest'ultimo album conferma come gli IGNITE rappresentino una delle band che riesce a mantenere l'Hard Core veramente in forma. "A place called home" ha tutto ciò che si può chiedere ad un disco old school: velocità, potenza, testi abbastanza impegnati, tanti cori (tutti da imparare a memoria!), nonché belle melodie (Burned up e By my side su tutte) in cui Zoli Teglas da sfoggio di tutta la sua bravura.
Alternando pezzi più duri a brani più melodici, riescono a mescolare il tutto in modo da non rendere nulla banale e/o ripetitivo. Molto coinvolgente anche Veteran la canzone scelta per il singolo (carino anche il video), per non parlare di una traccia fantasma tutta da scoprire... Sicuramente questo lavoro, assieme a "Call on my brother", catapulta gli IGNITE fra i grandi del genere, ponendosi come degni eredi di GORILLA BISCUITS e YOUTH OF TODAY. Grandiosi, travolgenti, assolutamente da non perdere.

Aggiunto: March 13th 2002
Recensore: Michele Panuccio
Voto:
Link Correlati: sito gruppo
Hits: 1163
Lingua: italian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest