Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


Dave Tucker West Coast Project 'Tenderloin'

(Pax Recordings 2004)

Dave Tucker per un brevissimo periodo (1980-1981) suona nei Fall, poi inizia a cimentarsi nell'arte dell'improvvisazione e nel 1998 con i School Of Velocity realizza l'ottimo "Homework" su Grob, in tempi ancor pił recenti collabora con personaggi di spicco della scuola di matrice impro europea come John Butcher e Phil Milton. Nel 2001 compie il suo primo viaggio negli Stati Uniti dove viene coinvolto da Ernesto Diaz-Infante a prestare le sue capacitą in questo West Coast Project che comprende oltre allo stesso Tucker alla chitarra elettrica e all'elettronica ed a Diaz-Infante alla chitarra acustica i bravissimi Danielle DeGruttola al cello, Damon Smith al double bass, Scott R. Looney al laptop e Garth Powell alla batteria ed alle percussioni.
Tucker ringrazierą in numerose occasioni Diaz-Infante per avergli creato ad hoc questo ensemble che esegue sue composizioni ed a ragioni da vendere nel ringraziarlo.
I musicisti coinvolti dimostrano difatti una notevole carica emotiva e creativa nell'assecondare l'estro delle composizioni di Tucker che si dibattono continuamente su di un filo in perenne tensione fra atmosfere ora atonali e quasi immobili e scorribande fragorose cariche di umori oscuri e sinistri. Fondamentale l'apporto di Garth Powell alla batteria letteralmente bravissimo nel centellinare i battiti lungo tutto il percorso preparando ad arte le attese che precedono le sfuriate rumoriste (mai gratuite sia detto). Ma bravissimi sono da considerare tutti gli interpreti coinvolti in questo lavoro, prezioso l'apporto del cello di DeGruttola ed il basso di Smith nel donare alle partiture scenari profondi ed in perenne movimento talora con aromi quasi Mingus.
Convince la scrittura per la capacitą di sovrapporre strati su strati di tensione senza mai scadere nel gratuito e nel sentito con inserti di chitarra talvolta trattata come nel caso di Tien I-Iou estremamente ironica e spiazzante nel contrasto fra le cupe armonie dark che animano il brano. Nella successiva Mission Dolores assistiamo ad un'altro interessante saggio sulla capacitą obliqua della chitarra di Tucker che si distende in maniera atonale lungo tutto il brano donandoci cupe rifrazioni di qualcosa che una volta conoscevamo come rock (This Heat?).
Tutto molto bello e screziato di umori contrastanti; non lasciatevelo sfuggire.
Spendete due soldini da queste parti se vi capita........

Aggiunto: April 19th 2004
Recensore: Marco Carcasi
Voto:
Link Correlati: www.paxrecordings.com
Hits: 2985
Lingua: italian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest