Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


Lo-Fi Sucks! 'Temporary Burn-Out'

Si allargano gli orizzonti dei Lo-Fi Sucks! che ritornano sulla scena a distanza di tre anni dal loro ultimo lavoro. Una nuova etichetta (l'eccellente Suiteside) un nuovo produttore (Fabio Magistrali) per realizzare un disco che si è quasi tentati di definire "della maturità". Non solo la registrazione, ma anche gli arrangiamenti e la scelta dei brani testimoniano una messa a fuoco creativa indubbiamente superiore al passato.
I toni che animano l'album sono tenui e raffinati, tanto che il più delle volte sembra di avere a che fare con un chansonnier navigato in preda alle sue visioni più tristi. Negli arrangiamenti fanno capolino istanze molto diverse tra loro quali il post-rock chitarristico di 67-73 (che sfoggia anche un commosso violoncello suonato per l'occasione da Elena Diana), o il valzer di corsa lungo i percorsi del rock indipendente italiano anni '90 di But I Feel Fine Thank You. Ma sono i riferimenti britannici a risaltare maggiormente, in special modo il mood depresso degli Arab Strap (Me and Nick Drake) o l'incedere frizzante dei Primal Scream (Declaration fo Indipendence pt. 2). Tra i pezzi migliori occorre segnalare anche Little Wonder's Lost che farebbe la sua figura anche nei circuiti commerciali. 
Il frutto di queste anime contrastanti, che si compensano e si strattonano, ma alla fine convivono perfettamente, è un cd difficilmente ignorabile dal pubblico italiano che ora non ha più scuse per gettare alle ortiche i vari Afterhours e Marlene.

Aggiunto: April 11th 2002
Recensore: Massimiliano Osini
Voto:
Link Correlati: Lo-Fi Sucks Page
Hits: 1822
Lingua: brazilian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest