Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


Mariposa 'Suzuki Bazuki'

(La Famosa Etichetta Trovarobato 2004)

E nel cominciare a recensire questo album posso trattenermi a malapena dal lamentarmi che le compagnie discografiche hanno stufato con la storia della pirateria, che i cd costano troppo, che me rode il chiccherone ecc ecc... Ma che c'entra tutto ciò con i Mariposa? Dopo un veloce sguardo al booklet ho scoperto che l'album è effettivamente scaricabile gratuitamente da internet, iniziativa che non esito a definire fantastica.
E cosa ci aspetta in questo 'Suzuki Bazuki'? Quasi impossibile da descrivere precisamente: 'Seefeel che stringono la mano sudaticcia agli Starlight Mints' in Servitù coattiva di elettrodotto (brutti ricordi giurisprudenziali...), tocchi reminescenti del capolavoro 'Terra di Mezzo' in I bambini collaterali e ancora il folk pseudocantautore di La luna ha molto tempo da sprecare e infine concludendo in bellezza con Il pappagallo (è maturo il tempo della rivoluzione) che suona quasi come una presa in giro del famigerato 'alt rock' di italiana matrice, anche nel testo.
La strumentazione va di pari passo con il tono delle canzoni, da segnalare soprattutto un gradito ritorno dello stupendo minimoog e il mai dimenticato wurlitzer.
Insomma, di sicuro i Mariposa hanno uno stile completamente loro, suonano musica 'componibile' come viene definita, sempre in movimento e mai statica. Dunque è un lavoro piuttosto interessante e visto l'ottimo rapporto qualità/prezzo è quasi un delitto lasciarsi sfuggire questo personalissimo rock progressive.


L'album è scaricabile gratuitamente da:
www.naufragati.com
www.trovarobato.com
www.timet.org

Aggiunto: March 2nd 2004
Recensore: Damiano Gerli
Voto:
Hits: 931
Lingua: italian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest