Create an account Home  ·  Serial  ·  Recensioni  ·  Forum  

Main

. Home
. Ricerca
. Recensioni
. Serial
. Archivio Articoli
. Links

Interfaccia

· Faq
· Feedback
· Lista Connessi
· Consigliaci

Categorie Articoli

· Tutte le Categorie
· 21° Secolo
· Concerti
· Cristalli
· Dvd & Vhs
· Editoriali
· Eventi
· Fanzine Italiane
· Inchiostro
· Interviste
· Labels
· Letture
· March(e)ingegno
· Metropolis
· Monografie
· Note a margine
· Perle Ai Porci
· Teenage Kicks
· Transasia
· Visioni

Informazioni Ed Invio Materiale

Potete inviare:
promo, riviste, demo, fanzine, nastri, scritti, ecc. al seguente indirizzo:

Kathodik
Via Giuliozzi, 15
Postal Code 62100
Macerata
Italy

·Mail


Bonnie Parkers 'Sweaty Shirts & Bloody Fingers’

(Be Nice To Mommy 2003)

La Capitale, ultimamente, sta sfornando svariate, ottime rock’n’roll bands. I Bonnie Parkers sono nati due anni fa dall’unione di ex membri di formazioni piuttosto conosciute nel circuito cittadino come TURTURROS, ASTROZOMBIES e C=64. Questa loro seconda prova palesa un amore assoluto e incompromissorio per il pop-punk più autentico degli esordi, quello che non era ancora “contaminato” da istanze fake-rivoluzionarie o da (spesso penose) derive nu metal e crossover ma che si dichiarava direttamente figlio dell’ingenuità e dell’urgenza sonora delle garage punk bands adolescenziali degli anni Sessanta . Chi ancora crede che il vero punk rock sia nato con gli WHO, i COUNT FIVE e gli STANDELLS e abbia avuto le sue massime espressioni “storiche” con la triade RAMONES / BUZZCOCKS/ UNDERTONES , troverà sicuramente godibile questo disco. Ritmiche “modish”, sottofondi di keyboards memori dei DAMNED primissimi anni ’80, anfetaminici garage-punk tunes alla STOMACHMOUTHS / CYNICS (vedi le ottime 'Out Of The Redline' e 'I Need Action') e accattivanti punk-melodie che richiamano alla mente i BUZZCOCKS più “poppy” vanno a contraddistinguere un disco che difficilmente annoierà . In un periodo di seghe mentali digitali, di coprofagismi sonori e di troiate post-industrial-technologiche è un bene che ci siano ancora bands come i BONNIE PARKERS che ci riportano all’innocenza del rock’n’roll originario. Agli amanti del genere: ascoltate ad altissimo volume la loro 'They Do Not Care' e mandate a cacare il vostro vicino 60enne già indagato per pedofilia che si sente più “Inteletuale”(sic!) di voi perché ascolta pallosissime menate d’avant-garde!

contatti: theguru@benicetomommy.com

Aggiunto: February 3rd 2004
Recensore: Michele Ballerini
Voto:
Hits: 1096
Lingua: italian

  

[ Torna Indice Recensioni ]
 
Privacy Policy

Web site powered by PHP-Nuke
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest