Transonanze Festival di Scritture Rock News
Data: Friday, 06 May @ 19:05:00 CEST
Argomento: Il Rigattiere
a cura di
Marco Paolucci


Transonanze incontra Antonello Cresti su 'Le controculture e la sperimentazione nel rock dagli anni ’60 al nuovo millennio'. Lunedì 9 maggio a Benevento al Conservatorio di San Nicola e al Teatro De Simone. Click Per Info.

Terzo incontro della rassegna dedicata ai linguaggi rock: a Benevento arriva il prolifico saggista
fiorentino. Workshop pomeridiano in Conservatorio e incontro-concerto serale al
Teatro De Simone
TranSonanze: Antonello Cresti lunedì 9 maggio!


Università degli Studi del Sannio
e
Conservatorio Nicola Sala
sono lieti di presentare:

ANTONELLO CRESTI
Le controculture e la sperimentazione nel rock dagli anni ’60 al nuovo millennio

ospite di

TRANSONANZE
FESTIVAL DI SCRITTURE ROCK
UNIVERSI CREATIVI: LINGUAGGI GIOVANILI DELLA CONTEMPORANEITÀ - II
EDIZIONE


Lunedì 30 maggio 2016
h. 17.00
Aula Bonazzi
Conservatorio Nicola Sala
Via Mario La Vipera 1
Benevento

h. 21.00
Teatro De Simone
Via Niccolò Franco 18
Benevento

ingresso gratuito

Lunedì 9 maggio 2016 arriva il terzo ricchissimo appuntamento di TranSonanze - Festival di scritture rock, con la partecipazione di Antonello Cresti! La Rassegna dedicata alla comunicazione rock, che si terrà a Benevento fino alla fine di maggio 2016, prosegue con l'intervento di uno dei più apprezzati saggisti rock degli ultimi anni, che attraverso i suoi libri e la sua attività giornalistica affronterà un tema chiave quale il rapporto tra rock, avanguardie e controculture. Ideato e diretto da Donato Zoppo, TranSonanze è organizzato dall'Università degli Studi del Sannio insieme al Conservatorio Nicola Sala di Benevento e coinvolge alcuni dei più autorevoli operatori musicali italiani, con il fil rouge del rock come linguaggio aggregativo. Il progetto - promosso nell'ambito della attività didattiche di Diritto e Letteratura, insegnamento istituito nel 2008 presso il Corso di Giurisprudenza di Unisannio, tenuto dal prof. Felice Casucci - rientra in un vasto ventaglio di iniziative dell'Ateneo sannita per la ricerca sui linguaggi giovanili legati alla creatività e all'arte, che hanno l'intento dichiarato di attivare sperimentazioni territoriali, senso di comunità e nuove forme di apprendimento. In questa direzione si pone il rapporto Università/Conservatorio. Anche per Cresti l'appuntamento sarà doppio: alle 17.00 workshop con gli studenti (Aula Bonazzi del Conservatorio - La partecipazione sarà valutata ai fini del riconoscimento di CFU per “altre attività” sia in favore degli studenti dell'Unisannio sia in favore di quelli del Conservatorio), alle 21.00 incontro-concerto (Teatro De Simone), presentato da Donato Zoppo e dal prof. Felice Casucci (coordinatore del progetto quale delegato del Rettore dell'Università), con il docente e saggista Giovanni Araldi. Interverrà all'evento il Direttore del Conservatorio, prof. Giuseppe Ilario. L'evento serale, ad ingresso gratuito, avrà un'apertura speciale: il concerto di Musica Elettronica dal titolo Il tempo minimo del minimo tempo pensabile... con la performance dalla Classe di Composizione con Mezzi Elettroacustici del M° Giosuè Grassia ribattezzata per l'occasione Électronique Guérilla Orchestre (Adamo Iannelli, Alessio Politano, Andrea D’argenio, Edoardo Caruso, Giuseppe Carbone, Pietro Nacca, Stefania Punziano, Valentino Santarcangelo, Riccardo Sergio) e la partecipazione del compositore francese Jean-Baptist Favory. A seguire, un tuffo nella cultura rock anni 60/70 con i Lemon Haze, quartetto sannita specializzato nella rivisitazione dei classici della tradizione rock, che in questa Rassegna ha già dato prova del suo valore. Nato a Firenze nel 1980, Antonello Cresti si occupa da anni di controcultura, musica underground, spiritualità, mondo britannico e pensiero anticapitalista, argomenti ai quali ha dedicato nove libri, tra i quali i due fortunati Solchi Sperimentali e Solchi Sperimentali Italia (Crac Edizioni), che hanno contribuito con successo a inquadrare gli ambienti italiani e stranieri dediti alla musica di avanguardia e sperimentazione. La sua partecipazione a TranSonanze è decisiva per comprendere gli sviluppi contemporanei del linguaggio rock, in una valutazione incentrata sul rapporto tra rock e controculture (sia in Italia che all'estero) ieri ed oggi: un percorso che rientra in pieno nell'idea degli "Universi Creativi" e dei linguaggi giovanili della contemporaneità approfondita da Unisannio. Per motivi organizzativi l'ultimo incontro della rassegna è stato anticipato: non più lunedì 13 giugno ma lunedì 30 maggio, con la partecipazione straordinaria di Federico Guglielmi, testimone d'eccellenza per comprendere le direzioni del rock italiano nell'ultimo trentennio.


Ultimo appuntamento:

Lunedì 30 maggio 2016
h. 17.00 Aula Bonazzi - Conservatorio N. Sala
h. 21.00 Teatro De Simone
FEDERICO GUGLIELMI
Il rock in Italia dagli anni ’70 ad oggi tra classici e indie


ANTONELLO CRESTI (Firenze 1980) è saggista, compositore e giornalista. Si è laureato con lode in Scienze dello Spettacolo presso l’Università di Firenze.Si occupa prevalentemente di controcultura, musica underground, spiritualità, mondo britannico e pensiero anticapitalista, argomenti ai quali ha già dedicato nove libri, tra i quali i due fortunati volumi della serie Solchi Sperimentali (Crac Edizioni). Ha collaborato con un ampio numero di testate cartacee e web, tra le quali Il Manifesto, Alias, Left, Rockerilla, Il Garantista, Aam Terra Nuova, PaginaUno, Psycanprog. E’ stato tra i fondatori del festival tematico “Britmania”. Tra il 2003 e il 2006 ha pubblicato tre album col collettivo Nihil Project.

Donato Zoppo (Salerno, 1975): cronista musicale operante nel Sannio, ideatore del Progetto TranSonanze, scrive per i mensili Audio Review e Rockerilla e per il magazine Jam. Dal 2007 conduce Rock City Nights, contenitore rock con sulle frequenze di Radio Città BN. È autore di vari libri dedicati a Genesis, PFM, Lucio Battisti etc; ha partecipato a volumi collettivi come I 1000 concerti che vi hanno cambiato la vita (Rizzoli), ha prodotto per Mellow Records il disco di tributo a Santana Guitar Dancing In The Light (2008), ha curato per Cramps L'Anthologia Progressive, dedicata al rock progressivo italiano.

Électronique Guérilla Orchestre: Il gruppo guidato dal Maestro Giosuè Grassia è composto da allievi della Classe di Composizione con Mezzi Elettroacustici del Conservatorio Nicola Sala e nasce in occasione di TranSonanze come formazione ad hoc, interprete del concerto di Musica Elettronica dal titolo Il tempo minimo del minimo tempo pensabile.... L’organico di Électronique Guérilla Orchestre: Adamo Iannelli, Alessio Politano, Andrea D’argenio, Edoardo Caruso, Giuseppe Carbone, Pietro Nacca, Stefania Punziano, Valentino Santarcangelo, Riccardo Sergio, con la partecipazione del compositore francese Jean-Baptist Favory. Regia del Suono: Francesco Mastrobuoni e Gaetano Pepe.

Lemon Haze: Formazione nata ad Amsterdam ma composta da quattro musicisti sanniti, i Lemon Haze celebrano la nascita, l'affermazione e la splendida maturità del rock a cavallo tra la fine degli anni ‘60 e l'inizio dei ’70. Con centinaia di concerti alle spalle, il quartetto omaggia i classici dell’epoca d’oro rock, guardando sia alle atmosfere acustiche della West Coast, sia a quelle elettriche e istintive dell'Inghilterra. Ugo Porfido (voce, chitarra acustica, flauto); Giampaolo Capone (chitarra elettrica, cori); Diego Ruggiero (basso); Simone Paglia (batteria).


Unisannio:
www.unisannio.it

Conservatorio Nicola Sala:
www.conservatorio.bn.it

Ufficio Stampa Synpress44:
www.synpress44.com







Questo Articolo proviene da Kathodik
http://www.kathodik.it

L'URL per questa storia è:
http://www.kathodik.it/modules.php?name=News&file=article&sid=4266